Pubblicato il

Papa Francesco: “I fedeli devono essere per il vescovo ciò che il vitello è per la mucca”

Molti miei lettori, scandalizzati dalla situazione attuale della chiesa cattolica, mi hanno domandato se fosse lecito per un cattolico far presente la propria critica ai sacerdoti, ai vescovi e finanche al papa. È una domanda che mi è stata posta dai più con dolore e disagio, alla quale è giusto rispondere. La risposta a questa domanda è: “certo che sì”. Il Codice di Diritto Canonico vigente, infatti, regola questo diritto/dovere con le seguenti parole:

«In modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, essi hanno il diritto, e anzi talvolta anche il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa; e di renderlo noto agli altri fedeli, salva restando l’integrità della fede e dei costumi e il rispetto verso i Pastori, tenendo inoltre presente l’utilità comune e la dignità delle persone» (CIC 212, §3)

Continua a leggere Papa Francesco: “I fedeli devono essere per il vescovo ciò che il vitello è per la mucca”

Pubblicato il

Ma papa Francesco crede nell’inferno?

In questi giorni sono andata a fare visita al dott. Flaviano Patrizi per intervistarlo in merito alla missione che condivide con la dottoressa Gloria Polo. L’intervista ha però preso, fin dalle prime battute, una direzione inaspettata, ma provvidenziale perché ci ha permesso di approfondire una tematica molto importate: papa Francesco crede o non crede nell’inferno così come è insegnato dal Magistero Cattolico? Ecco il testo dell’intervista. Continua a leggere Ma papa Francesco crede nell’inferno?

Pubblicato il

Riflessione di Antonio Livio su Amoris Laetitia

Analisi del filosofo e teologo cattolico Antonio Livi sull’esortazione apostolica post-sinodale Amoris laetitia (19 marzo 2016), pubblicata il 4 aprile 2016 sul sito di informazione online La Nuova Bussola Quotidiana. La ripresentiamo perché alla luce dei successivi sviluppi delle posizioni di papa Francesco in merito all’argomento[1], si può apprezzare ancor di più la sua precisione e l’afflato profetico. Continua a leggere Riflessione di Antonio Livio su Amoris Laetitia

Pubblicato il

Criteri basici per l’applicazione del capitolo VIII di Amoris laetitia e la lettera di papa Francesco

Riportiamo la lettere che papa Francesco inviò ai vescovi della regione pastorale di Buenos Aires il 5 settembre 2016 in risposta al documento da loro promulgato intitolato “Criteri basici per l’applicazione del capitolo VIII di Amoris laetitia[1]. In essa papa Francesco approva la loro decisione di concedere i sacramenti della riconciliazione e dell’eucaristia a chi continua a vivere una situazione matrimoniale irregolare, cioè in una situazione oggettiva di peccato grave. La lettera è in castillano ed è stata pubblicata solo nella sezione spagnola del sito vaticano per cui non se ne trova traccia nella sezione italiana. La lettera contraddice il recente magistero precedente di san Giovanni Paolo II espresso nella Familiaris Consortio e in una lettera[2] della Congregazione per la Dottrina della Fede. Eppure papa Francesco ha voluto che fosse considerato “magistero autentico” (non infallibile) e venisse pubblicata nella Gazzetta ufficiale della Santa Sede e cioè: negli Acta Apostolicae Sedis (AAS). Continua a leggere Criteri basici per l’applicazione del capitolo VIII di Amoris laetitia e la lettera di papa Francesco